logo-laminarie-big

05 Aprile 2017

Impronte

Posted in 2017, DOM, LAMINARIE, PILASTRO, SPETTACOLI

di Isabel Cuesta Camacho

Impronte

Impronte
Regia, coreografia, musica, ricerca giornalistica: Isabel Cuesta Camacho
assistente alla regia: Marina Quassia
danzatori: Isabel Cuesta, Serena Fossanova, Marina Quassia, Madoul Jadama, Simone Salvaggio, Solène Wagen.
attore: Fabrizio Molducci
disegno luci: Marco Gigliotti

Sabato 08 aprile alle ore 21 presentiamo a DOM Impronte della danzatrice, coreografa e giornalista Isabel Cuesta Camacho, lo spettacolo esito della terza e ultima residenza artistica realizzata nell’ambito della stagione Contesto.

Il lavoro svolto dall’artista si occupa dei segni che ha lasciato la migrazione al Pilastro, che intreccia le storie degli abitanti con l’identità del rione stesso. Migrazioni del passato in cui le persone si spostavano dal sud Italia per trovare lavoro a nord del paese; migrazioni del presente in cui le persone varcano confini per trovare un destino migliore altrove. Impronte mette insieme le testimonianze raccolte dai cittadini del rione bolognese, dai politici intervistati durante le lunghe ricerche giornalistiche svolte dall’artista per giungere ai racconti dei rifugiati costretti ad attraversare frontiere per scappare dalle guerre, dalla violenza, dalle torture. Lo spettacolo site-specific di danza contemporanea «si compone di quattro opere che trattano il tema dell'identità e dell'amore in una società colpita da paure e insicurezze» - come dichiara l’artista.

Impronte vede la partecipazione di danzatori professionisti, il coinvolgimento di Madoul Jadama - rifugiato politico del Gambia, e di Fabrizio Molducci - attore professionista. Un progetto che utilizza video, musiche, tappeti sonori tratti dalle interviste ed estratti del libro Acido Fenico di Giancarlo De Cataldo attraversando la lotta operaia, la mafia e andando verso confini mobili, di un futuro incerto.

«Dove inizia il confine e finisce la mia identità.
– Ci siamo conosciuti lì, tu eri diversa, parlavi un’ altra lingua
– Io ero diversa non parlavo la tua lingua
– La tua mano si incrociò con la mia, ma dopo una frontiera ci allontanò al di là del mare.
Secoli dopo la mia casa era in fiamme e i miei passi in fuga hanno creato un confine dentro di me» (Isabel Cuesta Camacho)

INFO
Ingresso allo spettacolo: biglietto unico 7 euro

Prenotazione consigliata
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – T 051. 6242160
www.domlacupoladelpilastro.it
www.combinazioni.net

DOM è in via Panzini 1/1 e si raggiunge con l'autobus n. 20 dal centro storico di Bologna, direzione Pilastro. Effettua corse notturne.

Sangue Foto di Marcin Klusak spettacolo Rituales